Tommaso

L’ultimo film da regista de Il Ragazzo dal Kimono d’oro.

Per chi come me non é potuto andare al Festival di Cannes e quindi godersi lì l’ultimo film di Kim Rossi Stuart non si sarà lasciato scappare l’occasione che il Ministero dei Beni culturali ha offerto a noi comuni mortali, ovvero poter andare al cinema con due euro nel secondo mercoledì del mese a partire dal 14 settembre 2016.

Ed ecco che io, essendo appunto tra i mortali eletti, ne ho subito approfittato, ma del resto credo che il cinema sia fatto proprio per noi, che molto più degli altri umani (genere VIP) abbiamo bisogno di sognare e fame di ascoltare.

La pellicola è davvero un gioiellino nel suo genere, con un Rossi Stuart da ricordare per una grande prestazione. Ho letto in giro che lo si è accomunato a Moretti, addirittura alcuni dicono che lo abbia copiato, bè io credo che abbia sintetizzato diversi maestri del genere; a me su tutti ha ricordato molto Allen, benché alcune scene fossero particolarmente crude.

Non penso che abbia scimmiottato nessuno, semplicemente ha studiato, si è esercitato, ha fatto esperienza con i più grandi che conseguentemente ha interiorizzato e riproposto in maniera creativa attraverso la propria arte.

Trama: un uomo ossessionato dalle donne e dal sesso non riesce a gioire della sua vita, bloccato in uno schema comportamentale “malato”, finalizzato alla protezione del bambino traumatizzato nascosto in lui.

Scappa da quel bambino, stanco ci si scontra e lentamente si apre una speranza di guarigione. Non mancano alcuni segni di stampo psicanalitico: i vermi che ricordano il corpo putrefatto, come del resto la sua anima immobile come la morte, il mare che alla fine lo abbraccia come una nuova materna rinascita alla vita.

Assolutamente da vedere per ridere di gusto, per rimanere esterrefatti dall’oblio che si potrebbe annidare in ognuno di noi.

Non voglio dire altro perché dovete correre nelle sale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...