Julliane Moore – Oscar 2015

Still Alice

Registi: Richard Glatzer, Wash Westmoreland

Nel 2014 viene girato il film dell’omonimo romanzo che é valso l’Oscar – direi finalmente- ad una attrice sempre intensa e bellissima.

La trama narra di Alice Howland, rinomata professoressa e ricercatrice universitaria che si occupa di linguaggio e comunicazione.

Il destino vuole che questa specialista della psicologia del linguaggio sulla soglia dei cinquanta anni scopra di avere la malattia della demenza Alzheimer all’esordio.

Alice cerca di adattarsi alla sua nuova condizione e non teme di cercare nuove strade per riuscire a mantenere una qualità della vita adeguata dal punto di vista personale, psicologico, sociale ed emotivo.

Il film racconta i cambiamenti che la protagonista deve inevitabilmente accettare compresi quelli che la malattia provoca nelle relazioni con i colleghi, con i figli e il marito.

Se all’inizio tenta di mantenere il suo ruolo professionale che è per lei gran parte della propria identità, si ritrova costretta poi a lasciarlo prematuramente pur essendone addolorata sconvolta. L’università e la ricerca hanno per Alice significato e dato senso a gran parte del suo vivere e ora si ritrova ad essere una donna che non è considerata attendibile in quello che sapeva fare meglio.

Il marito e sta vicino, l’accompagna alle visite mediche e cerca di modificare parte delle sue routine quotidiane, fino a quando, lentamente se ne allontana. Sceglie di non fare un viaggio con lei deciso, finalizzato a passare del tempo prima che lei perda completamente di lucidità, per afferrare una nuova opportunità professionale; probabilmente cerca, infatti, di “accelerare” i tempi rispetto ad un distacco che ci sarebbe stato a causa della malattia stessa, ma Alice si sente abbandonare prematuramente comprendendo comunque che il compagno è alla disperata ricerca, come lei, di un nuovo equilibrio interiore.

Nonostante l’amore dei figli e del marito Alice si trova inevitabilmente sola contro-con la sua malattia perché nonostante sia molto amata non può essere diverso; ci si deve sempre confrontare con i propri dolori anche un po’ da soli: non si può rimanere impassibili nella scena in cui nel tentativo di trovare il bagno in casa propria non riesce a trattenere, bagnandosi completamente.

La figlia maggiore che molto le somiglia, dopo una reazione sconvolta, scopre di avere la stessa malattia e riesce comunque a diventare madre di figli sani grazie alla fecondazione assistita. È con la figlia minore però, con la quale era in aperto contrasto a causa delle scelte professionali da lei fatte ,che maggiormente si lega nel periodo più difficile della sua vita. Proprio con la giovane che, non a caso, è la persona più aperta e meno strutturata dei familiari riesce finalmente a vivere quel rapporto con maggiore intensità. La malattia nella sua tragicità la fa avvicinare fino ad una conoscenza profonda e toccante e come non pensava forse di arrivare mai. È la giovane donna che invita la madre a togliersi finalmente il ruolo di professoressa che ormai è inutile e di accogliere una parte di sé più profonda e provare a manifestarla, ad accettarla e a manifestarla anche agli altri senza alcun timore.

Da vedere: una protagonista meravigliosa per una malattia che è in aumento nella nostra epoca, una determinata e sensibile Kristen Stwuart nel ruolo della figlia minore, Alec Baldwin che sembra anche aver imparato a recitare dopo tanti anni.

Annunci

3 risposte a “Julliane Moore – Oscar 2015

  1. D’accordo con te anche qui. Avevo visto questo film l’anno scorso quando era uscito e mi aveva toccato davvero tanto, Julianne moore si è davvero meritata il suo oscar, e per il resto come dicevi tu trattava la malattia con molta eleganza, sicuramente da verede 🙂 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...